Location e posizione
Tipologia ricettiva
Nome struttura
Quartiere, area o città
...in un raggio di:
5 Km
10 Km
15 Km
+15 Km
Servizi
Opzioni aggiuntive
Fascia di costo
Minimo
Massimo
Indicare i prezzi desiderati sulla base del costo per notte, per persona.

Muoversi a Napoli

Informazioni pratiche su come muoversi a Napoli, sia con i mezzi pubblici che in auto o in autobus.
Con l’automobile

Guidare un’automobile lungo le strade di Napoli non è facile, in quanto, sono numerose le stradine strette e le salite ripide, inoltre, la città è caratterizzata da un traffico caotico; tuttavia, l’auto è un comodo mezzo di trasporto per visitare la città ed è possibile anche noleggiarla presso i diversi autonoleggi presenti in varie zone come l’aeroporto, il lungomare e le stazioni. Per di più, durante ogni sosta, bisogna parcheggiare l’automobile all’interno delle strisce blu che si trovano lungo le strade, contraddistinte da tariffe variabili in relazione alla durata e alla zona ove si parcheggia. L’acquisto delle schede elettroniche prepagate o dei grattini può essere effettuato presso i distributori automatici posizionati lungo le strade, le edicole, i tabacchi o presso il personale addetto sparso lungo le strade.

Con i servizi di trasporto pubblico

Mezzi di trasporto decisamente convenienti sono la metropolitana e la funicolare, con i quali si può attraversare la zona centrale e commerciale della città e raggiungere con facilità qualsiasi meta.
In città è possibile usufruire di 4 funicolari, 2 metropolitane e di diverse ferrovie extraurbane utilizzando il biglietto “GiraNapoli”. Il biglietto “UnicoNapoli” può essere utilizzato, anche più volte, per usufruire dei mezzi pubblici, in conformità al suo tempo di validità. La moderna “Linea 1” detta anche “Metropolitana Collinare” collega “Piazza Dante“ con la zona collinare del “Vomero”, la zona ospedaliera fino ad arrivare a “Secondigliano”, e da poco è attivo anche il collegamento, senza fermate intermedie, tra “Dante” e “Università”. La stazione di “Piscinola”, inoltre, è anche nodo di scambio con la linea “Napoli-Aversa” chiamata Linea Arcobaleno. La “Linea 6” attraversa la città e collega il quartiere di “Fuorigrotta” con “Mergellina”, soffermandosi alla “Stazione Centrale” e a “Montesanto” (centro storico).
Diverse le stazioni che fanno parte del progetto “Stazioni dell’Arte”, le quali sono state impreziosite dal lavoro di 26 artisti che ne hanno curato l’underground: “Museo” e “Dante” sono state arricchite dal lavoro di Gae Aulenti; “Salvator Rosa” e “Materdei” da Alessandro Mendini; “Cilea-Quattro Giornate da Domenico Orlacchio; inoltre, nella stazione “Museo” è stata collocata una riproduzione in gesso dell' Ercole Farnese quale invito a visitare il “Museo Archeologico Nazionale”.

Per quanto riguarda le funicolari, 3 di esse collegano il centro della città con il “Vomero”:
- la Funicolare di “Chiaia”, che conduce alla “piazza Amedeo”, attigua alla celebre “via dei Mille” (la strada dello shopping);
- la Funicolare “Centrale”, che conduce alla “via Roma”, adiacente all’insigne “Galleria Umberto I” ed all’altrettanto conosciuta “piazza del Plebiscito”;
- la Funicolare di “Montesanto”, infine, che conduce al suggestivo centro storico.
La quarta funicolare collega “Mergellina” con le zone residenziali di “via Orazio” e di “via Manzoni”.

Altrettanto utile per visitare la città è la “Circumvesuviana”, la quale consente il raggiungimento dei Comuni posizionati ai piedi del “Vesuvio”, degli affascinanti scavi archeologici di “Pompei” ed “Ercolano” e dei caratteristici Comuni della “Costiera Sorrentina”.
Invece, la “Ferrovia Cumana” e la “Cirumflegrea” collegano la città di Napoli ai Comuni della “Zona Flegrea

Con l’autobus

Gli Autobus a Napoli, gestiti dall’Azienda Napoletana Mobilità e distinti dal colore arancione, offrono un funzionale servizio grazie ai nuovi mezzi e alla maggiore frequenza. I biglietti di viaggio non possono essere acquistati a bordo dell’autobus bensì presso tabacchi, edicole, bar ed i distributori automatici posizionati in zona; con lo stesso biglietto è possibile utilizzare anche gli autobus di colore blu, in quanto, pur collegando Napoli ai Comuni limitrofi, sostano pressappoco lungo le stesse fermate di quelli contraddistinti dal colore arancione.
E’ importante sapere:
- il biglietto “Unico” è indipendente dalla società e dal colore dell’autobus e può essere utilizzato anche per avvalersi della metropolitana;
- il biglietto “Musei-Trasporti Artecard” consente visite mirate molto vantaggiose per glia manti dell’arte e della cultura. Le cosiddette “linee rosse” (contrassegnate da una “R” che precede il loro numero), infatti, congiuntamente alle linee che utilizzano piccoli bus elettrici (E1, E2, E3) sono particolarmente frequenti e veloci.